Unisciti su Facebook Seguici su Twitter Aggiungici su Google+ Iscriviti al Canale Youtube Abbonati ai Feed Registrati per ricevere la newsletter
Alcune pagine del sito   Enzo Bianchi Luciano Manicardi don Claudio Doglio Rosanna Virgili Lidia Maggi Brunetto Salvarani Elenco di tutti i posts

domenica 2 agosto 2015

Luciano Manicardi Giovanni Cucci "I vizi capitali"





Acquista il cd con il corso completo sul sito del Monastero di Bose
1 CD 11h formato mp3, disponibile anche come file scaricabile.

Corso di spiritualità tenuto a Bose, 27 luglio - 1 agosto 2015 
I vizi capitali, rivelazione sull’umano

Giovanni Cucci s.j., Pontificia Università Gregoriana e Luciano Manicardi, monaco di Bose.


Il corso riprende la tradizione cristiana dei cosiddetti "vizi capitali" per operarne una rilettura interdisciplinare nell'oggi. La lista dei vizi capitali è una griglia che consente di leggere la persona, ma anche le sue relazioni interpersonali, sociali e politiche: essa dice qualcosa di profondo sull’essere umano e sul suo mondo. I vizi capitali costituiscono un'autentica enciclopedia delle passioni umane, una lettura geniale dell'agire umano nelle sue derive negative e nei beni cercati attraverso di essi.

1. Introduzione. I vizi capitali, rivelazione sull’umano
2. La gola e il gusto. L’atto del mangiare e la sua valenza simbolica
3. La lussuria. La sfera della sessualità. La castità. Divenire il proprio corpo.
4. L’invidia
5. La collera. Una “santa” collera. Vendetta e perdono
6. I vizi della parola: la mormorazione; la menzogna; il turpiloquio. Il parlare di Gesù. L’atto della parola
7. L’avarizia: il rapporto con i beni. Condivisione e gratitudine
8. L’accidia, il male di vivere: la pigrizia, la noia, la tristezza e la lotta
9. La superbia. L’accettazione del limite

Fino a sabato 1 agosto si terrà il corso biblico sul tema dei vizi capitali tenuto da Giovanni Cucci, gesuita e da Luciano Manicardi, monaco di Bose. Il corso riprende la tradizione cristiana dei cosiddetti "vizi capitali" per operarne una rilettura interdisciplinare nell'oggi. La lista dei vizi capitali è una griglia che consente di leggere la persona, ma anche le sue relazioni interpersonali, sociali e politiche: essa dice qualcosa di profondo sull’essere umano e sul suo mondo. Parlando di vizi capitali noi parliamo di una possibilità dell’uomo. I vizi ci indicano, per via negativa, per contrasto, la via della nostra riuscita umana, ci indicano le vie grazie alle quali la nostra vita può essere bella e non degradata. Parlando di gola e lussuria, di invidia e avarizia, di collera, di accidia e di superbia verranno passati in rassegna il rapporto con il cibo e con la sessualità, con gli altri e con il denaro e le cose, con il tempo e con lo spazio, con la parola e con Dio. Rapporti vitali e delicati, passibili di distorsione, su cui dunque vigilare per viverli in maniera sempre più umanizzata.
sintesi di Luciano Manicardi

Articoli correlati1. Giancarlo Bruni Beati i pacifici2. Daniel Attinger Una lettura della Genesi3. Rosanna Virgili Il vangelo secondo Luca4. Enzo Bianchi Goffredo Boselli Preghiere eucaristiche