Seguici su Twitter Aggiungici su Google+ Iscriviti al Canale Youtube Abbonati ai Feed Registrati per ricevere la newsletter
Pagine del sito   Enzo Bianchi Luciano Manicardi don Claudio Doglio Rosanna Virgili Lidia Maggi Brunetto Salvarani Elenco di tutti i posts

domenica 24 maggio 2015

Enzo Bianchi e G. Caramore Le parabole di Gesù




24 maggio 2015 - Questioni. “Le parabole di Gesù: un modo di ascoltare e di guardare” Gabriella Caramore in dialogo con Enzo Bianchi

Uomini e Profeti Radio3Rai del 24 maggio 2015

Può sembrare ozioso, in questo grande subbuglio del mondo, soffermarsi sulla lettura di un versetto di un testo sacro, di una parabola, di un insegnamento del Vangelo. Ma in realtà la nostra postura – da credenti o no – di fronte alle Scritture, decide il nostro modo di guardare alla vita, al nostro posto nel mondo, alle scelte di una comunità.
In definitiva è una responsabilità che ci assumiamo nella lettura di un testo. E per questo oggi salutiamo con grande attenzione il nuovo lavoro di Enzo Bianchi su alcune delle parabole di Gesù, contenute nel Vangelo di Luca, dove risulta chiaro che il compito della parabola è quello di aprire lo sguardo, allargare l’ascolto, e con esso l’intelligenza, delle cose del mondo. Alla fine della meditazione su ogni parabola, scrive Enzo Bianchi, “ è stato inevitabile per me prendere posizione, mettermi in discussione, cercare di capire dove mi collocavo nella parabola ...”.

Suggerimenti di lettura
Enzo Bianchi, Raccontare l’amore. Parabole di uomini e donne, Rizzoli 2015

Parole
Pensare a Dio è disobbedire a Dio,
Perchè Dio volle che non lo conoscessimo,
Per questo non ci si è mostrato...

Siamo semplici e calmi,
Come i ruscelli e gli alberi,
E Dio ci amerà facendoci belli
Come gli alberi e i ruscelli,
E ci darà il verde della loro Primavera,
E un fiume in cui entrare quando saremo finiti!...
Fernando Pessoa


...E' impressionante questo sguardo umanissimo di Gesu' sul quotidiano della vita degli uomini e delle donne. Ogni volta che leggo il Vangelo mi meraviglio sempre dell'umanità presente nelle parole di Gesu', un'umanità così diversa; mi meraviglio del suo rapporto contemplativo con La natura, della sua capacità di leggere ciò che lo circondava
Enzo Bianchi