Seguici su Twitter Aggiungici su Google+ Iscriviti al Canale Youtube Abbonati ai Feed Registrati per ricevere la newsletter
Pagine del sito   Enzo Bianchi Luciano Manicardi don Claudio Doglio Rosanna Virgili Lidia Maggi Brunetto Salvarani Elenco di tutti i posts

lunedì 10 aprile 2017

La Pasqua di Gesù raccontata ai bambini


Un monaco della Comunità di Bose per uno splendido libro illustrato dedicato a tutti i bambini che vogliono conoscere Gesù

da Adalberto Mainardi
illustrata da Ilaria Pigaglio
(Editrice Elledici - Pagine 80) 


Questo nuovo libro edito dalla Editrice Elledici è il racconto degli ultimi giorni della vita di Gesù, fino alla sua risurrezione: una "riscrittura" fedele ai Vangeli e attenta alla sensibilità dei bambini.
Lo stile è quello dell'adulto che racconta al bambino: semplice, colloquiale, che invita a "chiedere per saperne di più".
I disegni che illustrano le "scene" sono adatti ai gusti dei piccoli e ne attirano l'attenzione, rendendo più avvincente il racconto.



Autore dei testi è Adalberto Mainardi, monaco della Comunità di Bose. Ha imparato il russo e da quella lingua ha tradotto diversi libri, tra cui i Racconti di un pellegrino russo. Molte volte ha raccontato ai bambini la Passione di Gesù, nella domenica delle Palme, al monastero di Bose, che si trova in Piemonte.

Spiegazione di questo libro di Adalberto 

Caro piccolo lettore e cara piccola lettrice! «Non c'è nessun libro senza prefazione», diceva uno scrittore mio amico, che scriveva per i piccoli facendosi capire anche dai grandi. Per essere sicuro che nessuno dei suoi libri uscisse senza prefazione, ne aveva sempre due o tre di scorta. Quando mi hanno domandato di scrivere una prefazione, avrei voluto chiedergliene una in prestito. Poi ho pensato che non ce n'era bisogno.
La storia che ti vorrei raccontare, infatti, non è una storia inventata. Sono gli ultimi giorni della vita di Gesù. È il racconto più lungo dei vangeli, che i cristiani leggono all'inizio della Settimana santa. Anche noi monaci e monache di Bose lo leggiamo insieme con i bambini che vengono nel nostro monastero per la Domenica delle Palme.
Ogni anno leggiamo un vangelo diverso. I vangeli sono quattro e prendono il nome da quattro discepoli di Gesù: Matteo, Marco, Luca e Giovanni. Leggendoli, cerchiamo di capire insieme il significato di ogni racconto.
Molti anni fa, venne a visitare la nostra comunità un metropolita ortodosso. Gli ortodossi sono i cristiani che vivono in Oriente. Un metropolita è un vescovo di una grande città, cioè di una metropoli. Il nostro metropolita, però, era vescovo di una città piccolissima. Era russo e viveva in esilio, perché a quel tempo i cristiani in Russia erano perseguitati. Si chiamava Antonio. Era un uomo di preghiera: lo si vedeva dallo sguardo. Quando parlava, una luce si accendeva nei suoi occhi.
Ecco che cosa ci disse: «Pregare insieme, bambini e adulti, è molto importante. Nella chiesa non c'è un adulto che ha sempre ragione e un bambino che ha sempre torto. Ognuno di noi, sia piccolo sia grande, sta davanti a Dio come un figlio amato».
Questo libro è stato scritto seguendo il consiglio del metropolita Antonio. Vuole mettersi in ascolto, insieme con te, dei racconti della Passione, morte e resurrezione di Gesù. Anche se nessuno di noi vive perfettamente l'evangelo, la vita di Gesù narrata dai vangeli è per noi molto importante, e speriamo lo sia anche per te.
Adesso che la spiegazione è finita, può iniziare il racconto. Infatti, «non c'è nessuna spiegazione senza libro»!