Seguici su Twitter Aggiungici su Google+ Iscriviti al Canale Youtube Abbonati ai Feed Registrati per ricevere la newsletter
Pagine del sito   Enzo Bianchi Luciano Manicardi don Claudio Doglio Rosanna Virgili Lidia Maggi Brunetto Salvarani Elenco di tutti i posts

venerdì 17 febbraio 2017

Dario Vitali - Cos'è un Sinodo diocesano


🏠 La Chiesa aretina-cortonese-biturgense, guidata dal suo Pastore – l’arcivescovo Riccardo Fontana – dal 5 al 7 settembre 2016 si è incontrata al Santuario de La Verna per l’annuale convegno pastorale diocesano, dal titolo di francescana memoria “Va’, ripara la mai casa”.


Tre giorni di studio, di riflessione, di programmazione per l’anno 2016 e, naturalmente di preghiera – aperti a tutti coloro, consacrati e laici, che vivono la Chiesa locale con impegno e partecipazione e che si adoperano a far sì che essa sia sempre una Chiesa aperta, attenta all’ascolto e in perenne cammino – con un fil rouge che accompagnerà l’intero convegno: il tema dell’identità della chiesa diocesana, più volte sottolineato da mons. Fontana.

Un tema – quello dell’identità – che contraddistingue anche la settima Lettera pastorale che il vescovo Riccardo ha presentato ufficialmente lunedì 5 settembre, “Va’, ripara la mia casa”, e che, tra le varie suggestioni in cui è articolata, sottolinea che la nostra chiesa diocesana, pur bellissima, ha bisogno di restauro, così come – utilizzando un’immagine figurata – avviene per gli antichi e preziosi edifici, purtroppo segnati dal tempo.
“Così come fecero i vescovi miei predecessori, è necessario convocare tutto il popolo, clero e laici, per ritrovare l’identità comune in cui tutti possano riconoscersi – ha ricordato mons. Fontana, sottolineando che “questa opera complessa potrà avvenire con un Sinodo Diocesano, se così parrà opportuno alla nostra comunità ecclesiale”.

E' stato don Dario Vitali, professore ordinario di Ecclesiologia presso la Pontificia Università Gregoriana, ad aprire i lavori del convegno con la sua stimolante riflessione “Sensus fidei del Popolo di Dio e cammino sinodale”.