Seguici su Twitter Aggiungici su Google+ Iscriviti al Canale Youtube Abbonati ai Feed Registrati per ricevere la newsletter
Pagine del sito   Enzo Bianchi Luciano Manicardi Le altre fraternità del Monastero di Bose don Claudio Doglio Rosanna Virgili Lidia Maggi Brunetto Salvarani

lunedì 30 gennaio 2017

Treviglio Il libro dei Salmi. Luigi Nason


SCUOLA BIBLICA 2016-2017
IL LIBRO DEI SALMI:
DALLA SUPPLICA ALLA LODE

La prima definizione che si può dare del Salterio è quella di un libro di preghiere. Vediamo che, in realtà, circa un quinto del Salterio non è fatto, propriamente, di preghiere: ci sono anche delle autentiche “profezie”, nel Salterio.
Ciò non toglie che la maggior parte dei salmi siano delle preghiere, cioè un discorso rivolto a Dio. Il salterio, in altri termini, fonda una certa relazione, che non è tanto quella di Dio con l’uomo, quanto quella dell’uomo con Dio. Dietrich Bonhoeffer ha espresso bene il problema teologico suscitato dal libro dei Salmi: “Si rimane sorpresi, di primo colpo, che nella Bibbia vi sia un libro di preghiere. La bibbia non è infatti tutta una parola rivolta a noi da Dio? Ora, le preghiere sono parole umane, e perciò come possono trovarsi nella Bibbia? Ma la Bibbia è parola di Dio anche nei Salmi! … Se la Bibbia contiene un libro di preghiere, dobbiamo dedurre che la parola di Dio non è soltanto quella che egli vuole rivolgere a noi, ma è anche quella che egli vuole sentirsi rivolgere da noi”. Il Salterio ci insegna le parole che possiamo e dobbiamo rivolgere a Dio. E anche queste sono “rivelative”, sono “canoniche”, non soltanto quelle che Dio indirizza a noi. Anche questa, possiamo dire, è sapienza, nel senso che definisce un aspetto fondamentale del rapporto dialogico fra uomo e Dio, della relazione “teandrica”. Questo aspetto, biblicamente, ha il nome di “timore di Dio”. Insegnano i Rabbini: “tutto è nelle mani di Dio, fuorché il timore di Dio”. Tutto è possibile a Dio, ma vi è una cosa possibile solo all’uomo: temere (venerare) Dio, amare dio, parlare a Dio.
ALBERTO MELLO, I Salmi: un libro per pregare, Qiqajon

Luigi Nason 14 GENNAIO 2017 ORE 14,45
Il quarto libro (90-106): il Signore regna
«Tutti i confini della terra hanno visto la salvezza del nostro Dio» (Sal 98,3)



Questo video fa parte della playlist "Il libro dei Salmi"

Relatori:
PIERPAOLO BAINI
Insegnante di filosofia e studioso della Bibbia. Paullo

ELENA LEA BARTOLINI DE ANGELI
Docente di Giudaismo ed Ermeneutica Ebraica presso la FTIS (ISSR-MI). Casalpusterlengo.

DANIELE GAROTA
Studioso delle Bibbia e saggista. Isola del Piano (PU)

LUCA MAZZINGHI
Biblista. Docente presso la FTIC di Firenze.

LUIGI NASON
Biblista. Esperto di Ebraismo. Curatore della collana EDB, Ebrei e Cristiani.. Milano

PAOLO RICCA
Teologo valdese e docente. Roma

NICOLA SFREDDA
Pianista, compositore, direttore di coro, docente presso il Conservatorio statale di Mantova e musicologo.

ROBERTO VIGNOLO
Biblista e docente presso la FTIS di Milano. Lodi

ROSANNA VIRGILI
Docente presso l’Istituto Teologico Marchigiano. Roma