Seguici su Twitter Aggiungici su Google+ Iscriviti al Canale Youtube Abbonati ai Feed Registrati per ricevere la newsletter
Pagine del sito Enzo Bianchi Rosanna Virgili don Claudio Doglio Lidia Maggi Luciano Manicardi Edizioni Qiqajon, Casa editrice del Monastero di Bose Le altre fraternità del Monastero di Bose

domenica 1 gennaio 2017

Lidia Maggi Le donne nella Chiesa ieri e oggi


Centro Studi "Agnese Baggio"
Adria 7 giugno 2013

Io vi ringrazio per questo invito e comprendiamo anche in queste occasioni che in realtà il Concilio Vaticano II, di cui ci si rammarica sempre che non abbia portato i frutti sperati, ci ha dato dei frutti che a volte non riusciamo a cogliere. E uno dei frutti del Concilio è la mia presenza qui e anche il fatto che sia così normale che una persona che appartiene ad una tradizione confessionale diversa da quella cattolica sia invitata con questo onore, con questa grande cura e mi sia data la fiducia perché non mi è stata avanzata la richiesta di una scaletta per visionare il testo prima dell’incontro.
Allora vedete ci sono dei segni del Concilio che rendono normale delle cose che soltanto 30 anni fa erano insperate. Io credo che un nostro momento qui sia uno dei frutto di quel Concilio. Il Concilio sta portando dei frutti e lo fa in una maniera più carsica di quello che ci aspettiamo, ma questa nuova Pentecoste è davvero un punto di non ritorno e adesso la fatica è, forse, proprio quella di nominare questi frutti e di rendere ragione di tutte le speranze della generazione di donne e di uomini che sono venuti prima di noi, speranze soprattutto dei laici che hanno desiderato per la chiesa,la nostra unica chiesa.