Seguici su Twitter Aggiungici su Google+ Iscriviti al Canale Youtube Abbonati ai Feed Registrati per ricevere la newsletter
Pagine del sito   Enzo Bianchi Luciano Manicardi don Claudio Doglio Rosanna Virgili Lidia Maggi Brunetto Salvarani Elenco di tutti i posts

sabato 28 gennaio 2017

Cristina Simonelli "Chiesa, sostantivo femminile?"


La questione delle donne nella vita ecclesiale – sino a porre le domande sulle coordinate patriarcali della cultura dominante e sull’accesso al ministero ordinato riservato soltanto ai maschi nella Chiesa Cattolica – è diventata di bruciante attualità anche a seguito della decisione di Papa Francesco di costituire una commissione di studio sul diaconato femminile.


Altre Chiese cristiane, pure intensamente impegnate nel dialogo con la Chiesa Cattolica, ammettono le donne all’ordinazione ministeriale sulla base di uno specifico percorso di propria maturazione nella fede. E tutte le Chiese che promuovono il dialogo ecumenico sono coinvolte nella settimana di preghiera per l’unità dei Cristiani che si svolge ogni anno dal 18 al 25 gennaio.

La valorizzazione del femminile nell’elaborazione teologica, verificata a contatto con le storie concrete delle donne e della loro soggettività reale, renderà possibile un cambiamento anche nella Chiesa Cattolica?.

Sabato 21 gennaio 2017, alle ore 18, presso l’Aula Magna dell’Università degli Studi di Trieste in Androna Baciocchi 4, la Presidente del Coordinamento Teologhe Italiane (CTI) Cristina Simonelli, docente di teologia patristica a Verona presso lo Studio Teologico “San Zeno” e a Milano presso la Facoltà Teologica dell’Italia Settentrionale, è intervenuta ad un incontro dal titolo “Chiesa, sostantivo femminile?”

L’incontro, aperto a tutti, è stato organizzato da “Il giornale di Rodafà. Rivista online di liturgia del quotidiano”.