Seguici su Twitter Aggiungici su Google+ Iscriviti al Canale Youtube Abbonati ai Feed Registrati per ricevere la newsletter
Pagine del sito Enzo Bianchi Rosanna Virgili don Claudio Doglio Lidia Maggi Luciano Manicardi Edizioni Qiqajon, Casa editrice del Monastero di Bose Le altre fraternità del Monastero di Bose

martedì 17 maggio 2016

Mario Brunello ed Ezio Bosso al Monastero di Bose


Conversazione con Mario Brunello, violoncellista

Custodire il silenzio
Il silenzio non ci appartiene, il silenzio è della musica, della natura, delle cose. L’uomo pretenderebbe di possedere tutto, ma il silenzio si può solo cercare oppure, per paradosso ascoltare. C’è un silenzio dell’ascolto e un silenzio che richiede di essere ascoltato. Un silenzio da caricare, da riempire di senso e di significato. Un silenzio che pullula da azioni da ordinare, codificare, di emozioni e sentimenti da tenere sotto controllo ma da non spegnere. Anche nel silenzio più intenso della preghiera una voce parla. (Mario Brunello, Silenzio)



Mario Brunello è tra i violoncellisti italiani più apprezzati al mondo.Primo italiano a vincere il Concorso Čaikovskij di Mosca, lavora con le principali orchestre, tra cui London Philharmonic, Munich Philharmonic, Mahler Chamber Orchestra, NHK Symphony di Tokyo, Mariinsky Theatre, Filarmonica della Scala, Accademia di Santa Cecilia e con direttori quali Valery Gergiev, Yuri Temirkanov, Antonio Pappano, Vladimir Jurowski, Ton Koopman.
In ambito cameristico collabora con Gidon Kremer, Yuri Bashmet, Isabelle Faust, Martha Argerich, Andrea Lucchesini e l’Hugo Wolff Quartet. Si presenta sempre più di frequente nella doppia veste di direttore e solista e si dedica con passione a progetti alternativi, collaborando con Marco Paolini, Uri Caine, Paolo Fresu, Stefano Benni, Moni Ovadia e Vinicio Capossela. Gran parte degli spettacoli nasce nello spazio Antiruggine, ex-officina ristrutturata.
Ampia e varia la sua discografia che include il Triplo Concerto di Beethoven con Claudio Abbado, i 5 dischi “Brunello Series” e il Concerto di Dvorak con Antonio Pappano e l’Accademia di Santa Cecilia.
Suona un prezioso violoncello Maggini del 1600. Nel suo ultimo libro “Silenzio” (Ed. Il Mulino) Mario Brunello racconta che cosa davvero significhi questa magica parola, che per lui si è fatta luogo, con una sua presenza, agli occhi e alle orecchie, in cui la musica si forma, prende vita e diventa arte.


Ezio Bosso e Mario Brunello in concerto al Teatro Sociale di Gualtieri il 9 maggio 2014.

Mario Brunello si esibirà al Monastero di Bose il 29 maggio 2016, Ezio Bosso suonerà sempre a Bose il 3 giugno 2016.