Seguici su Twitter Aggiungici su Google+ Iscriviti al Canale Youtube Abbonati ai Feed Registrati per ricevere la newsletter
Pagine del sito   Enzo Bianchi Luciano Manicardi Le altre fraternità del Monastero di Bose don Claudio Doglio Rosanna Virgili Lidia Maggi Brunetto Salvarani

martedì 31 maggio 2016

Festival biblico 19/29 maggio 2016


Tema 2016

«Non c’è pace senza giustizia, non c’è giustizia senza perdono.»
(Giovanni Paolo II)

Ogni anno il Festival sceglie un tema significativo del sentire comune, di un’esigenza valoriale e di discussione forte. Ogni edizione è un nuovo viaggio, diverso dai precedenti. Ecco il tema che animerà la XII edizione del Festival Biblico:



Giustizia e Pace si baceranno
Il titolo scelto per l’edizione 2016 è estratto dal Salmo 85,11 ‘Amore e verità s’incontreranno, giustizia e pace si baceranno’. Un tema che, attraverso la figura-icona di San Francesco, patrono dell’ecologia ma anche paladino di sentieri di pace, prosegue idealmente il cammino della scorsa edizione sul tema ambiente e cura, e si inserisce nella riflessione dell’anno giubilare.
La Pace – intesa non solo come assenza di guerra – è la più grande questione del nostro tempo. Essa è anche giustizia e dignità umana e passa attraverso la misericordia, che è amore gratuito offerto a chi ha sbagliato. Da questo parte la riflessione del Festival Biblico sulla pace come bene comune fondamentale: la Pace colta nei suoi paradossi, all’interno delle emergenze contemporanee e delle conflittualità sociali, nelle crisi personali e, infine, attraverso la misericordia, come atteggiamento in grado di suscitare la pace nell’intreccio di giustizia e perdono.

Emergono così un polo personale e uno sociale e politico, che definiscono la pace come questione locale e globale, individuale e psicologica, presente e futura con attenzione alla memoria della pace ferita. Lo specifico della pace biblica è l’aspetto personale integrale, ma le pagine della Scrittura fanno emergere anche l’altra polarità fondamentale, cioè la pace come dono di Dio, che l’uomo da sé non può ottenere totalmente. La pace si definisce come un compito sempre a venire. Inoltre le pagine bibliche fanno emergere, soprattutto nelle vicende dei profeti e dello stesso Gesù, il paradosso di una pace per cui bisogna lottare.

Le città
Ognuna delle città partecipanti si distingue per un proprio carattere e approccio al tema:
Verona, l’originalità. Dalla mongolfiera adorna di disegni alla Bibbia letta durante una gita in canoa sull’Adige. La Diocesi di Verona declina il tema della rassegna in eventi che riescono a far incontrare le Scritture in modo originale e divertente. Nel cuore della città, durante la manifestazione, alcuni ristoranti ospitano sapori e aromi dell’Antico e Nuovo Testamento, realizzando varianti di "Piatto Biblico”, pietanza preparata secondo le tradizioni culinarie locali.
Padova, il futuro. Bambini, tecnologie e nuovi scenari. La diocesi di Padova privilegia convegni internazionali, nuove tecnologie e eventi per bambini. Un connubio che la pone sempre con uno sguardo avanti a cui sa affiancare grandi eventi di musica e di teatro.
Rovigo, il dialogo. Scienza, fede, ecumenismo, teatro sono alcuni tra i linguaggi attivati a Rovigo, per un'alchimia che privilegia contaminazioni, aggregazione sociale e sorpresa in una città dalle mille potenzialità.
Trento, le arti. Ultima arrivata nel progetto, Trento ha scelto l’esperienza Festival Biblico per allargare i propri confini culturali regionali e lo ha fatto puntando su eventi di qualità che uniscono riflessioni profonde alle arti, cinema e teatro.

Alcune conferenze

26 mag 2016
È possibile la pace?
Prolusione inaugurale Festival Biblico 2016
con: Andrea Riccardi


27 mag 2016
i sentieri del lavoro, dall'economia e della società intrecciano i sentieri di giustizia e pace.
con Mauro Magatti, Johnny Dotti
Moderatore Antonio Carnevale


27 mag 2016
utopie e distopie nella storia del XXI secolo
con: Agnes Heller e Riccardo Mazzeo


28 mag 2016
DONNA SAPIENZA E LA GIUSTIZIA
Con Nuria Benages-Calduch, introduce Andrea Varliero


28 mag 2016
dialoghi di pace
Con Ernesto Olivero


28 mag 2016
La pace interiore
con: Vittorino Andreoli (psichiatra)
introduzione di: Giuseppe Altamore (giornalista)


29 mag 2016
La misericordia sconcertante di Gesù
Con José Tolentino Mendonça
introduce Alessandro Zaccuri


29 mag 2016
Gerusalemme, dove tutti siamo nati
Con Antonio Mazzi
introduce Carlo Giorgi


1 giu 2016
Dio non uccide
con: Adolfo Maria Pèrez Esquivel (premio Nobel per la Pace nel 1980)
introduce Francesco Comina (giornalista)


Festival Biblico 2016
Linfa dell’Ulivo

Sabato 28 maggio, ore 10.00
Palazzo delle Opere Sociali - Vicenza
Il Re Davide conquista Gerusalemme. Tra storia, Bibbia e nuove scoperte archeologiche
Interviene: Dan Bahat, archeologo israeliano


Domenica 29 maggio, ore 10,00
Tenda del Festival
Un seme che cresce: la testimonianza di vita di don Andrea Santoro
Interviene: Maddalena Santoro, sorella di don Andrea


Domenica 29 maggio, ore 17.00
Oratorio del Gonfalone
Terre Bibliche tra guerra e pace
Interviene: Sr, Deema Fayyad, monaca della Comunità di Deir Mar Musa in Siria