Seguici su Twitter Aggiungici su Google+ Iscriviti al Canale Youtube Abbonati ai Feed Registrati per ricevere la newsletter
Pagine del sito   Enzo Bianchi Luciano Manicardi don Claudio Doglio Rosanna Virgili Lidia Maggi Brunetto Salvarani Elenco di tutti i posts

lunedì 30 maggio 2016

Brunetto Salvarani "A ciascuno il suo Dao?"


Uomini e Profeti 
Puntata del 28 maggio 2016 - Storie. 
"A ciascuno il suo Dao?"
Brunetto Salvarani dialoga
con Attilio Andreini, Vincenzo di Ieso - Li Xuan Zong, Rosa Rubino.


Con il termine di daoismo, nella cultura occidentale, si è soliti designare un sistema di pensiero, una forma di misticismo e una religione organizzata gerarchicamente, con preti e monaci, templi, conventi e un canone di libri sacri. In realtà, quella che si può considerare l’unica religione autoctona della Cina si presenta di regola sfuggente e impossibile da incasellare, un po’ come la nozione di dao su cui si fonda, assai difficile da rendere con una traduzione univoca. Ma come è possibile vivere il dettato daoista in Italia, in un contesto culturale quanto mai distante da quello in cui esso è sorto? Quali sono, se si danno, i tratti caratteristici del daoismo italiano? E com’è nata la Chiesa Taoista d’Italia, che recentemente ha celebrato un momento importante del suo anno sociale, la Giornata dell’Umiltà? Di questi temi ci occuperemo con Attilio Andreini, docente di Sinologia presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia, con Vincenzo di Ieso - Li Xuanzong, prefetto generale della Chiesa Taoista d’Italia e con Rosa Rubino, segretaria della Chiesa Taoista d’Italia.



Ascolta anche Brunetto Salvarani con Vito Mancuso a Budrio il 10 marzo 2016.