Seguici su Twitter Aggiungici su Google+ Iscriviti al Canale Youtube Abbonati ai Feed Registrati per ricevere la newsletter
Pagine del sito   Enzo Bianchi Luciano Manicardi Le altre fraternità del Monastero di Bose don Claudio Doglio Rosanna Virgili Lidia Maggi Brunetto Salvarani

sabato 5 marzo 2016

B. Salvarani Con don Milani guardando al futuro


Uomini e Profeti 
Puntata del 5 marzo 2016 - Storie. 
"42 anni e 42 anime. Con don Milani guardando al futuro"
Brunetto Salvarani dialoga
con Eraldo Affinati e Mariangela Maraviglia.


Come capita di regola quando ci s’imbatte in personaggi che riteniamo di conoscere sin troppo bene, non è facile parlare – ancora! - di don Lorenzo Milani (1923-1967). Molti – uomini di Chiesa, uomini di scuola, uomini politici - l’hanno letto e utilizzato, con maggiore o minore sensibilità, fino al rischio di dar ragione a chi ne ha riferito come una figura tanto onnipresente quanto sfocata, che oscilla fra una congerie di immagini in funzione delle inquietudini che attraversano i nostri tempi. Frainteso, criticato, a lungo ostacolato sia dalle autorità scolastiche sia da quelle religiose, il priore di Barbiana è una delle personalità più significative del dibattito culturale del secondo dopoguerra. E quel che è certo è che ancora oggi non smette di interrogarci, a volerlo ascoltare davvero. Ma qual è la sua eredità spirituale? Quale il suo lascito, sul versante ecclesiale, pedagogico e umano? In che senso, come ha scritto di recente Eraldo Affinati, egli può essere considerato un uomo del futuro, per aver aveva sognato una scuola che oggi stentiamo ancora a realizzare, ma cui non possiamo rinunciare? Proveremo a rispondere a queste e altre domande su don Milani con lo stesso Eraldo Affinati, insegnante e scrittore, e con Mariangela Maraviglia, storica della chiesa.