Seguici su Twitter Aggiungici su Google+ Iscriviti al Canale Youtube Abbonati ai Feed Registrati per ricevere la newsletter
Pagine del sito   Enzo Bianchi Luciano Manicardi don Claudio Doglio Rosanna Virgili Lidia Maggi Brunetto Salvarani Elenco di tutti i posts

giovedì 31 marzo 2016

Brunetto Salvarani "1516, l'invenzione del ghetto"


Uomini e Profeti 
Puntata del 26 marzo 2016 - Storie. 
"1516, l'invenzione del ghetto"
Brunetto Salvarani dialoga
con Anna Foa, Amos Luzzatto, Laura Voghera.


Il ghetto, uno degli strumenti principali della Controriforma, fu specificamente ideato per separare gli ebrei dai cristiani e per limitare i loro contatti a ogni livello: un obiettivo senz’altro raggiunto. Il più antico ghetto del mondo, che fu edificato nel 1516, si trova a Venezia: si tratta anche dell’unico fra i ghetti europei a essere rimasto praticamente intatto. I suoi cancelli furono abbattuti dopo la definitiva caduta della Serenissima, nel 1797, durante l’occupazione francese. Oggi sono pochi gli ebrei che vi risiedono, ma un tempo vi abitarono oltre 5.000 persone su uno spazio assai ristretto. In occasione del cinquecentenario della sua edificazione sono previste numerose iniziative pubbliche; per noi, è l’occasione per riflettere sulle ragioni storiche e culturali che portarono alla nascita di questa istituzione, sul contesto antisemitico in cui ciò avvenne e sugli esiti che ebbe, al di là delle stesse intenzioni dei suoi inventori; nonché sull’odierna situazione della comunità ebraica, a Venezia e in Italia. Ne discuteremo con Anna Foa, docente di Storia moderna all’Università di Roma La Sapienza, Amos Luzzatto, già presidente della comunità ebraica di Venezia, e Laura Voghera, poetessa e animatrice culturale veneziana.



Ascolta anche Brunetto Salvarani con Vito Mancuso a Budrio il 10 marzo 2016.