Seguici su Twitter Aggiungici su Google+ Iscriviti al Canale Youtube Abbonati ai Feed Registrati per ricevere la newsletter
Pagine del sito Enzo Bianchi Rosanna Virgili don Claudio Doglio Lidia Maggi Luciano Manicardi Edizioni Qiqajon, Casa editrice del Monastero di Bose Le altre fraternità del Monastero di Bose

martedì 16 febbraio 2016

Brunetto Salvarani "Burkina Faso, scuola di pace"


Uomini e Profeti 
Puntata del 13 febbraio 2016 - Storie. 
"Burkina Faso, scuola di pace"
Brunetto Salvarani dialoga
con Giulio Albanese, Adriano Andruetto, Rosina Borgi.


Ecco il Burkina Faso, ex Alto Volta, ovvero il paese degli uomini integri (così battezzato nel 1984 dal presidente-fondatore Thomas Sankara), collocato nell'Africa occidentale sub-sahariana e di poco più piccolo dell'Italia; uno dei più ricchi di gruppi etnici del continente, ma anche fra i più poveri del mondo. In realtà il Burkina Faso è un luogo che, a volerlo racchiudere in una singola descrizione, sfugge sempre di mano. Un mese fa quel Paese è stato sconvolto da alcuni episodi di taglio terroristico, avvenuti soprattutto nella capitale, Ouagadougou. Come hanno reagito i burkinabé, reduci da un’insperata sollevazione popolare scoppiata alla fine del 2014 e noti per la pacifica convivenza di fedeli musulmani, cristiani e legati alle religioni tradizionali? E qual è, appunto, il livello del loro dialogo, certo più pratico che teorico? E ancora, allargando lo sguardo, qual è il futuro del cristianesimo africano, oggi in vistoso aumento? Proveremo a riflettere su questi e altri temi con Giulio Albanese, missionario e direttore di "Popoli e Missione", e con Adriano Andruetto e Rosina Borgi, marito e moglie, da molti anni volontari in progetti di cooperazione con il Burkina Faso.